mercoledì 23 febbraio 2011

Astratto Distratto

Vitaliano Bombelli
Circuiti elettrici o pianta di una città?
Ispirate ai pannelli di comando nei film di fantascienza mi ricordano le opere del gruppo Madi
Ancora circuiti
Geometria
Geometria
percorsi
(immagini di L. Bocca)

Non più tardi di un ora fa è stata inaugurata a Crema (CR) presso gli spazi espositivi del Teatro San Domenico, una interessante mostra dell'artista Vitaliano Bombelli (Bomvi). Sono esposte una serie di opere in tela e legno, in rilievo, con i colori intensi e dalle geometrie ordinate e caotiche. Sono colpito dalla ricchezza delle composizioni e dallo splendore della geometria. L'Artista mi spiega come lavora: non parte da una idea o da uno schizzo ma lavora in modo assolutamente intuitivo. Alla base dell'opera c'è sempre un riferimento a qualcosa di concreto come l'idea di una città, la geometria dei circuiti elettrici, una figura femminile, un pannello di comando visto nei film di fantascienza degli anni cinquanta. Non c'è quindi lo studio dei rapporti geometrici ma il lavoro concreto fatto con le mani che tagliano, incollano, dipingono. Il risultato è interessante e affascinante. Merita più di una visita.

Nessun commento:

Posta un commento