giovedì 9 dicembre 2010

Le infinite combinazioni di Sebastien Truchet

Il titolo del libro di Truchet
Un quadrato diviso secondo una diagonale

Un quarato bicolore

Tavola 1, le quattro varianti A,B,C,D

Tavola 2, le 16 varianti della combinazione di due quadrati

Tavola 2, le 16 varianti della combinazione di due quadrati

Tavola 3/2, la combinazinone delle varianti da 17 a 32 delle 64 varianti di tre quadrati

Tavola 3/2, la combinazione delle varianti da 17 a 32 delle 64 varianti di tre quadrati

Grafico delle possibili permutazioni per la combinazione di quattro quadrati

Tavola 4/15 con le varianti da n. 225 a n. 240 della combinazione di quattro quadrati
(grafici, note e disegni di Lorenzo Bocca)

Nel 1722 il Religioso Sebastien Truchet, descrive in un preziosissimo e raro libro (primo e vero e proprio trattato sulla teoria del disegno) le osservazioni che Padre Dominique Douat aveva fatto qualche anno prima elaborando un metodo per realizare una infinità di disegni partendo dalla figura geometrica del quadrato.
Diviso in due parti dalla diagonale ruotata, da origine a quattro varianti contrassegnate dalle lettere dell’alfabeto A B C D.
Mettendo in ordine le lettere secondo le varie possibilità combinatorie si ottengono una infinità di possibilità geometriche.
Il raggruppamento di due quadrati da origine a 16 varianti, tre quadrati a 64 varianti, quattro quadrati a 256 varianti e così via.
Attraverso le varie combinazioni, qui risolte utilizzando un grafico ad albero (non definendomi certo un matematico), si possono creare meravigliose composizioni geometriche.
E' il caso di dire che il lavoro quindi è appena iniziato…..

Nessun commento:

Posta un commento