venerdì 2 luglio 2010

La Piscina di Rem Koolhas

appunti di viaggio (L. Bocca)

Una piscina progettata e costruita nel 1923 da alcuni studenti di architettura russi.
Una grande struttura in metallo perfettamente rettangolare con vasti spogliatoi agli estremi.
Una piscina galleggiante.
Quando gli studenti divennero anche nuotatori si accorsero, sincronizzando i loro movimenti, che la piscina cominciava a muoversi lentamente nella direzione opposta a quella del nuoto.
Divenne il loro mezzo di fuga verso la libertà, una fuga durata più di quarant'anni, nuotando tutti insieme nell'acqua limpida della piscina immersa nell'acqua inquinata dell'oceano: direzione New York.
Quando approdarono a Manhattan gli studenti architetti avevano ormai superato i sessant'anni: una vita alla ricerca della felicità.
Avevano nuotato in direzione Mosca per arrivare a New York, nel Nuovo Mondo.
In fondo per tutti, guardare ad una nuova vita significa spesso "nuotare" guardando a quel passato che si vorrebbe cancellare.
( "la storia della piscina" è tratto dal libro "Delirious New York" di Rem Koolhaas)

Nessun commento:

Posta un commento