venerdì 7 maggio 2010

Visita all'impianto di Teleriscaldamento a Crema

il Presidente di S.C.CA. (Società Cremasca Calore), Dott. Tommaselli Giuseppe spiega la funzione della parete antirumore (foto Bocca)
la centrale termica (foto Bocca)

Scambiatori di calore da installare nelle singole utenze (foto Bocca)
Le canne fumarie per lo scarico dei fumi di combustione poste ad una altezza di 25 metri dal suolo (foto Bocca)

Il Teleriscaldamento consiste nella produzione e distribuzione di acqua calda a mezzo di reti interrate, destinata al riscaldamento ed all'acqua calda igienico-sanitaria degli edifici.
Il calore viene prodotto in una unica centrale, solitamente posta alla periferia della città, ed è una soluzione innovativa rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento con le singole caldaie poste in ogni edificio.
Per la comunità nazionale è rilevante il risparmio di combustibili di origine fossile (petrolio e gas metano) ed indubbia la riduzione dell'impatto ambientale.
Infatti il risparmio energetico arriva fino al 25% della domanda complessiva di energia per il riscaldamento rispetto alla somma dei singoli impianti.
I vantaggi per il cittadino la cui abitazione è collegata all'impianto di Teleriscaldamento vanno dai minori costi del calore alla massima sicurezza dell'impianto fino alla estrema comodità.
L'impianto di Crema, i cui lavori sono iniziati nel febbraio 2008, si sviluppa su una superficie di circa 5000 mq, ha l'obiettivo di servire una serie di utenze termiche medio-grandi, pubbliche e private (l'Ospedale, le Scuole, gli edifici pubblici e alloggi condominiali) e sviluppa una potenza di 28 MW (megawatt).
Dalla centrale di teleriscaldamento parte la rete principale mediante una doppia tubazione interrata a circa 2 metri sotto il livello stradale, nella quale l'acqua arriva agli edifici serviti ad una temperatura di 90 gradi.
La presenza di uno scambiatore di calore permette di trasferire l'energia alle singole utenze.
Numerose in questi giorni sono state le scolaresche in visita all'impianto (visite rientranti nel progetto "Verso il Blu" organizzato da SCS Crema e Provincia di Cremona): tra queste anche tutti gli studenti delle nostre classi terze che si sono dimostrati molto interessati ed attenti.

Nessun commento:

Posta un commento